Il Parroco

don-carloP
don Carlo
ci parla...

Ricerca veloce
Sbrego

sbgrego-bianco
news  -  canti

Sala mons. Comelli
Seguici su


facebook-picc

 

Un attimo di pace

unattimoDiPACE

Calendario Udinese

2013-Logo Udinese

CSNEWStestataMINI

Siti cattolici


 

Il meteo
  • CORSI
  • FOTO
  • GOOGLE PLUS

PostHeaderIcon Avvisi 19 ottobre 2014

News
AVVISI PARROCCHIALI​

03santo-sepolcroINCONTRO GRUPPO LITURGICO

Lunedì 20 ottobre alle 20.45 incontro del gruppo liturgico.


CONSIGLIO PASTORALE DELLA CITTA’

Martedì 21 ottobre alle 20.30, nella Sala Paolino d'Aquileia (via Treppo) consiglio pastorale della città con l'Arcivescovo. Sono invitati gli operatori della pastorale.


INCONTRO PER GENITORI CATECHISMO

Mercoledì 22 ottobre alle 20.45 incontro per i genitori dei bambini del catechismo di 3^ elementare.


INCONTRO PER TUTTI SUL PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA

Sabato 25 ottobre alle 20.45 in Sala Comelli incontro sul pellegrinaggio della parrocchia in terra Santa, aperto a tutti, con immagini e testimonianze.


INCONTRO ASSISTENTI

Domenica 26 ottobre alle 19.30 incontro assistenti.

 

Share/Save/Bookmark
 

PostHeaderIcon CORSO PER FIDANZATI 2015

Archivio Parrocchia

CORSO PER FIDANZATI
Gioacchino e Anna inizi XII sec res

SONO APERTE LE ISCRIZIONI AL PERCORSO IN PREPARAZIONE AL MATRIMONIO CRISTIANO

Nel prossimo febbraio/marzo 2015 la parrocchia propone un itinerario di fede e di maturazione affettiva per coppie che scelgono di celebrare il sacramento del matrimonio, in conformità alle indicazioni pastorali della Diocesi.
A ciascuna coppia partecipante è chiesta la condivisione dell’intero cammino proposto.

---

Iscrizioni presso l’ufficio parrocchiale, tel. 0432 470814.

E' possibile scaricare qui il PDF della domanda di iscrizione e del programma degli incontri.

Share/Save/Bookmark
Allegati:
 

PostHeaderIcon IL SALUTO DI DONATELLO VILLANO

Archivio Parrocchia

donatelloVillano1
IL SALUTO ALLA COMUNITA' DI DONATELLO VILLANO

Carissimi fratelli in Cristo,

    con grande gioia, grazie alla direzione del Padre Spirituale, che mi ha seguito nel discernimento vocazionale della volontà di Dio, e alla guida sapiente e paterna dell'Arcivescovo, Mons. Andrea Bruno Mazzocato, unite alla preghiera e alla meditazione, vi rendo edotti della scelta da parte mia di abbracciare la vita religiosa nell'Ordine dei Predicatori, fondato dal Santo Padre Domenico di Guzman. Quest'Ordine poggia il suo carisma e la sua spiritualità essenzialmente su quattro pilastri: la preghiera, lo studio, la vita comune, la predicazione, quest'ultima orientata a diffondere la Parola di Dio, il Vangelo di Nostro Signore Gesù Cristo, e confermare nella Fede e nella Tradizione della Chiesa Cattolica sull'esempio del fondatore, il quale portava con sé l'Evangelo di San Matteo e le lettere di San Paolo per combattere l'eresia e annunciare la salvezza in Cristo e nella Sua Chiesa.

    Oggi come non mai questo compito è di capitale importanza in un tempo come il nostro in cui il relativismo, il soggettivismo religioso, il naturalismo sembrano prendere il sopravvento gettando l'umanità e soprattutto i fedeli nella confusione spirituale ed in una visione distorta e ideologica della realtà delle cose e della storia, smarrendo il fine per cui sono creati, la salvezza dell'anima per la maggior gloria di Dio. Sì, cari fratelli, dobbiamo essere rivolti alla vita eterna con la nostra anima e col nostro corpo; la patria celeste è la nostra vera meta, in quanto in essa dobbiamo accumulare i nostri tesori.

    Ringrazio anzitutto don Carlo per l'accoglienza e la fiducia che ha dimostrato, e gli altri sacerdoti che con la loro presenza hanno arricchito questo breve, ma intenso passaggio; come anche voi tutti per la vostra preghiera e la vostra vicinanza. Soprattutto nei piccoli e nei semplici Dio ha parlato e continua a farlo, manifestando al Sua Onnipotenza.

    Non mi dilungo nei ringraziamenti perché, come ho detto sopra, siamo creati per la vita eterna e il nostro primo amore deve essere per il Creatore, la nostra felicità il Sommo Bene, la nostra ricerca la Verità. Ognuno di noi è strumento nelle mani di Dio che ci pone per condurci al nostro vero bene.

    Con questo vi saluto e rivolgo la lode alla Divina Provvidenza per la grazia della vostra conoscenza.

    Sia lodato Gesù Cristo!

    Donatello Villano

 

    Udine, 27 settembre 2014

Share/Save/Bookmark
 

PostHeaderIcon LETTERA PASTORALE 2014-2015

News

Rimanete-nel-mio-amore«Rimanete nel mio amore»: la Lettera Pastorale per l'anno della Carità

Giovedì 18 settembre, in una conferenza stampa a Castellerio, l'Arcivescovo ha presentato la nuova lettera Pastorale dal titolo «Rimanete nel mio amore». Sarà il testo-guida per l'anno pastorale dedicato alla virtù della Carità.

«Il primo programma della Chiesa è quello di riaccendere nei cuori l’amore». Così l’Arcivescovo di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato, in conferenza stampa a Castellerio per la presentazione della sua nuova lettera pastorale «Rimanete nel mio amore» incentrata sulla virtù della Carità, tema dell’Anno pastorale ormai alle porte. E siccome la carità, l’amore, sono pratici, si fanno –  «e corriamo il rischio di avere la presunzione di sapere che cosa vuol dire amare» ha evidenziato l’Arcivescovo - «la prima parte della lettera pastorale è dedicata al fare, e al contempo all’imparare e per imparare ci vuole un buon maestro. I cristiani hanno Gesù che ha detto loro “Rimanete nel mio amore” . Do dunque alcune indicazioni per capire che cosa voglia dire guardare a Gesù e scoprire l’amore. Indico, a questo scopo, i segni dell’amore: prima di tutto i bambini». «Il bambino nasce  con un “marchio di fabbrica” - ha spiegato mons. Mazzocato -: l’essere stato chiamato alla vita per amore, è questo il presupposto che ogni bambino ha nel cuore» e che naturalmente attende di trovare risposta. Un segno positivo sta nell’esempio di tanti cristiani che avendo accolto nel cuore l’amore di Gesù danno frutti d’amore donandosi con gratuità e fedeltà.

Allegati:
 

PostHeaderIcon OMELIA REDIPUGLIA

News

OMELIA REDIPUGLIA

Avvenire-papa-redipuglia20140913

Dopo aver contemplato la bellezza del paesaggio di tutta questa zona, dove uomini e donne lavorano portando avanti la loro famiglia, dove i bambini giocano e gli anziani sognano… trovandomi qui, in questo luogo, vicino a questo cimitero, trovo da dire soltanto: la guerra è una follia.

Mentre Dio porta avanti la sua creazione, e noi uomini siamo chiamati a collaborare alla sua opera, la guerra distrugge. Distrugge anche ciò che Dio ha creato di più bello: l’essere umano. La guerra stravolge tutto, anche il legame tra i fratelli. La guerra è folle, il suo piano di sviluppo è la distruzione: volersi sviluppare mediante la distruzione!

La cupidigia, l’intolleranza, l’ambizione al potere… sono motivi che spingono avanti la decisione bellica, e questi motivi sono spesso giustificati da un’ideologia; ma prima c’è la passione, c’è l’impulso distorto. L’ideologia è una giustificazione, e quando non c’è un’ideologia, c’è la risposta di Caino: “A me che importa?”. «Sono forse io il custode di mio fratello?» (Gen 4,9). La guerra non guarda in faccia a nessuno: vecchi, bambini, mamme, papà… “A me che importa?”.

Sopra l’ingresso di questo cimitero, aleggia il motto beffardo della guerra: “A me che importa?”. Tutte queste persone, che riposano qui, avevano i loro progetti, avevano i loro sogni…, ma le loro vite sono state spezzate. Perché? Perché l’umanità ha detto: “A me che importa?”.

Anche oggi, dopo il secondo fallimento di un’altra guerra mondiale, forse si può parlare di una terza guerra combattuta “a pezzi”, con crimini, massacri, distruzioni…

Ad essere onesti, la prima pagina dei giornali dovrebbe avere come titolo: “A me che importa?”. Caino direbbe: «Sono forse io il custode di mio fratello?».
...
 

PostHeaderIcon PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA

Archivio Parrocchia

 SULLE TRACCE DI CRISTO
PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA

tutte le foto QUI

sicomoro-zaccheo 1 GIORNO giovedì 21/08/14: COME ZACCHEO: PER CURIOSITA' E DESIDERIO 
All'arrivo incontro con la guida e con il pullman e partenza per Gerico.

 
CB Login
Calendario
Ottobre 2014
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
29 30 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2
LaChiesa.it
La Bibbia
Cerca nella BIBBIA
Per citazione
(es. Mt 28,1-20):
Per parola:


La Vita Cattolica
logo_lavitacattolica
Radio Spazio 103
logo_radio103

Santo del giorno